Posso Donare il Sangue ?

Le condizioni necessarie per essere donatore sono:

    - ETA':  tutti i soggetti di età compresa tra 18 e i 65 anni in buone condizioni di salute.
                La donazione di soggetti di età superiore ai 65 anni così come il reclutamento di un nuovo donatore
                di età superiore ai 60 anni possono essere autorizzati dal medico responsabile delle selezione.

- Caratteristiche Fisiche:
                - il peso superiore ai 50 kg.
                - la pressione arteriosa sistolica (massima) tra 110 e 180 e la pressione diastolica (minima) tra 60 e 100
                - il polso deve essere ritmico regolare e le pulsazioni comprese tra 50 e 100 al minuto
                - i valori di emoglobina non devono essere inferiori a 12,5 g/dl. nelle donne e 13,5 g/dl. negli uomini
                - non avere o aver avuto malattie gravi nel passato: si intendono patologie gravi, croniche o recidivanti di organi o sistemi vitali: cuore, polmoni, fegato, reni, stomaco ed intestino, apparato osteoarticolare, ghiandole endocrine, ecc...; tumori maligni; malattie autoimmuni, reumatiche, tropicali; ipertensione; non aver avuto malattie anche lievi negli ultimi 15 giorni (compresi episodi febbrili);
                - frequenza del polso: 50-100 battiti al minuto; accettabili frequenza di poco ritmo cardiaco: regolare; (la causa più frequente di aritmia sono le "extrasistoli");
                - Non aver avuto parti negli ultimi 12 mesi o interruzioni di gravidanza negli ultimi 6 mesi;
                - Non aver effettuato tatuaggi, né agopuntura, né fori ai lobi, né piercing vari negli ultimi 4 mesi;
                - le donne in età fertile possono donare sangue intero solo 2 volte l'anno;
                - i maschi generalmente possono donare sangue intero ogni 3 mesi.

Puoi scegliere se donare il sangue intero, il plasma oppure effettuare una donazione multipla di emocomponenti (eritroplasmaferesi o eritropiastrinoaferesi). Qualunque sarà la tua scelta, sarà quella giusta !

 

CRITERI CHE POSSONO PORTARE ALL'ESCLUSIONE TEMPORANEA O PERMANENTE DALLA DONAZIONE

La donazione è un atto di grande valore, che rispecchia una profonda scelta di coscienza da parte di chi si appresta ad accomodarsi sul lettino.

Lo stile di vita del donatore deve necessariamente essere tale da non mettere in pericolo la propria salute e quella di chi riceverà il dono.

Se dovessi riconoscerti in una delle voci dell’elenco riportato qui sotto o per qualunque altro dubbio, è parte della scelta di coscienza consultare serenamente il medico trasfusionista, che ti saprà dare tutte le informazioni del caso.

 

- assunzione di droghe o alcolismo cronico;

- comportamenti sessuali ad alto rischio di trasmissione di malattie infettive (ad es. rapporti occasionali, a pagamento, con persone sconosciute, promiscui);
 
- interventi chirurgici;

- non aver avuto malattie o assunto antibiotici nei 15 giorni precedenti il prelievo;

- esami endoscopici;

- cure dentistiche;

- tatuaggi o piercing;

- malattie del sangue, cardiovascolari, respiratore, gastrointestinali, renali, neoplasie, malattie maligne;

- esito positivo dei test per sifilide (TPHA o VDRL), epatite B (HBsAg), epatite C (anti-HCV) o AIDS (anti-HIV 1);

- rientro da meno di 3 mesi da zone ad alto rischio di trasmissione di malattie infettive e da meno di 6 mesi da zone endemiche per la malaria;

- gravidanza o parto da meno di un anno, oppure interruzione di gravidanza da meno di 6 mesi.